Crea sito

Fate/stay night (Anime) Recensione

Ben tornarti nel mio blog, oggi torniamo nel mondo di Fate Series, con Fate/stay night l’Anime. Prima di cominciare a documentarmi ed interessarmi a tutta la Fate Series e in seguito al Nasuverse il mio primo approccio é stato appunto con questo anime, che mi ha affascinato e catturato a tal punto da voler conoscere tutto ciò che lo circonda.

Fate/stay night Anime

Scheda Fate/stay night

  • Titolo originale: Fate/Stay Night
  • Titolo inglese: Fate/Stay Night
  • Nazionalità: Giappone
  • Categoria: Serie TV 
  • Genere: Azione,Drammatico,Magia,Sentimentale, Battle
  • Categoria: Shounen (Netflix mette un avviso sconsigliandolo sotto i 14 anni)
  • Anno: 2006
  • Tratto davisual novelStagioni
  • Inverno (2006) Primavera (2006)
  • Episodi:24
  • Stato in patria: completato
  • Stato in Italia: Completo 
  • Disponibilità: streaming

Trama Fate/stay night

Shirou Emiya è un normale studente che viene improvvisamente trascinato in una guerra per ottenere il Santo Graal, un oggetto capace di esaudire qualunque desiderio. Tutti i partecipanti devono usare spiriti eroici chiamati Servant per combattere tra di loro, tuttavia, dato che Shirou è un novizio e privo delle abilità magiche necessarie, dovrà appoggiarsi a Rin Tohsaka per sopravvivere le battaglie. Questa però è solo una soluzione temporanea, dato che prima o poi dovranno comunque affrontarsi. Questa serie sarà incentrata soprattutto su Saber e in essa verranno spiegate le basi della guerra del Santo Graal, ma a differenza delle serie uscite successivamente, questo anime tenterà di adattare tutte e tre le route contemporaneamente.

Ambientazione:

Fuyuki City è l’ambientazione di una guerra segreta e violenta tra maghi in competizione . Negli ultimi due secoli, sette magi si sono riuniti e si sono impegnati in una Battaglia, ognuno scommettendo sulla propria vita per ottenere il Sacro Graal , un calice leggendario in grado di esaudire i desideri. Le ultime quattro Guerre del Sacro Graal si sono verificate tipicamente ogni sessant’anni, ma la quinta guerra è stranamente iniziata prematuramente, solo dieci anni dopo la quarta guerra (dopo Fate Zero).

Personaggi Fate/stay night

Shirou Emiya
Shirou Emiya -Fate/stay night Anime

Shirou è il personaggio principale della storia. È un adolescente serio ma disponibile, laborioso e onesto. I suoi hobby includono riparare una varietà di cose rotte, dai videoregistratori alle stufe, così come cucinare e pulire. Ha un po ‘di talento con la magia, anche se è stato scoraggiato dal suo padre adottivo Emiya Kiritsugu dal migliorare i suoi doni. Inizialmente è confuso sulla Guerra del Santo Graal e tenta di proteggere irrazionalmente gli altri dal pericolo, incluso il suo Servant, Sabre.

Servant: Sabre
Fate/stay night Sabre

È il Servant di Shirou, una guerriera agile ma potente. Fedele, indipendente e riservata, Sabre agisce freddamente ma in realtà sta sopprimendo le sue emozioni per concentrarsi sui suoi obiettivi. La sua classe è considerata la “Most Outstanding”. 

Rin Tohsaka
Fate/stay night Rin Tohsaka

Una studentessa modello e idolo della scuola di Shirou che è segretamente una maga e master nella Guerra del Santo Graal. È una discendente di una lunga stirpe di maghi e, sebbene le manchi un’istruzione formale sulla magia, è estremamente potente di per sé.  Ha cercato di evocare un Servant di classe Saber, ma ha invece chiamato accidentalmente Archer.

Servant: Archer
archer fate:stay night

Su lui vi posso dire poco o vi spoilerei (ma esiste come parola?) tutto l’anime. Lui agisce come Counter Guardian (Chiamato anche i Protettori dell’Equilibrio:) È un’ampia classificazione di Spiriti Eroici composta da eroi che non poco conosciuti (ne personaggi storici ne mitologici), utilizzati come una contro forza) per il mondo come pagamento per il contratto.

Illyasviel von Einzbern
Illyasviel von Einzbern Fate/stay night

Giovane aristocratica tedesca, si è recata in Giappone per partecipare alla Guerra del Santo Graal come Master. Vive in un castello alla periferia di Fuyuki City, accompagnata solo dal suo Servant e da due cameriere. 

Servant: Berserker
Fate/stay night Berserker

Il servant di Ilya, che appare come un gigante bruno con la pelle adamantina. Brandisce una colossale mazza di pietra ed è in grado di provocare un’enorme distruzione con il semplice contraccolpo delle sue oscillazioni. 

Sakura Matou
Fate/stay night Sakura Matou

Una studentessa al primo anno di liceo, sorella di Shinji Matou e compagna di classe di Shirou. Sebbene Shinji provenga da una famiglia di maghi, afferma di non essere a conoscenza del mestiere o della storia della sua famiglia. 

Shinji Matou
Shinji Matou - Fate/stay night

Il fratello maggiore di Sakura e amico di lunga data di Shirou. Shinji è molto popolare come vice-capitano del dojo di tiro con l’arco nonostante sia sciovinista e narcisista. 

Servant: Rider
Fate/stay night Rider

Il servant di Shinji. Rider è silenziosa e vigile, senza mai esitare a proteggere il suo Maester da ogni pericolo. 

Souichirou Kuzuki
Souichirou Kuzuki Fate/stay night

Un ex assassino diventato insegnante. Diventa un Master di Caster dopo la scomparsa del Master originale di Caster e sceglie di assisterla in tutti i suoi piani.

Servant: Caster
Fate/stay night Caster

È il servant di Souichirou, è una donna astuta il cui aspetto è molto simile a una maga; indossa un mantello con cappuccio e un lungo vestito. 

Assassin
Fate/stay night Assassin

Un falso servant convocato da Caster a guardia del Tempio di Ryuudou.

Kirei Kotomine
Fate/stay night Kirei Kotomine

Il capo della Chiesa e guardiano della 5a Guerra del Santo Graal. È anche il tutore legale di Rin Tohsaka. 

Lancer
Fate/stay night Lancer

Il servant di un master sconosciuto che ha perso Lancer a causa di Kirei Kotomine. 

Zouken Matou
Fate/stay night Zouken Matou

L’anziano capo della casa Matou e il “nonno” di Shinji e Sakura Matou. Zouken partecipa alla Guerra del Santo Graal nella rotta Heaven’s Feel come Master of True Assassin.

Gilgamesh
Fate/stay night Gilgamesh

Il Servant di classe Archer della 4a Guerra del Graal, che è sopravvissuto fino alla 5a guerra e agisce come l’ottavo Servant segreto.

Opinione Personale:

Fate/ Stay Night si svolge circa dieci anni dopo Fate / Zero all’inizio della Quinta Guerra del Sacro Graal (spiego le meccaniche in modo più completo nella mia recensione di Fate / Zero).

La Guerra del Graal è un affare serio e, come tutte le guerre, non viene combattuta e vinta solo agitando le armi o pestando il nemico. I contendenti devono giocare sporco, e giocheranno sporchissimo. Senza fare spoilers, assisterete non solo a scontri spettacolari, ma anche e sopratutto a sotterfugi, alleanze, inganni, tradimenti e tantissimi colpi di scena.

Iniziamo col dire che per il 2006 la formula di “Fate/Stay Night” era molto innovativa ed intrigante, e la ventata d’aria fresca, a dirla tutta, si sente anche guardando la serie oggi.

Fate/stay night Shirou Emiya e Saber

Il personaggio di Shiro in sé e sul suo rapporto con la sua irraggiungibile filosofia idealistica, ”Fate/Stay Night” gira soprattutto intorno al rapporto romantico che si viene lentamente a formare fra Shiro, che vuole proteggere Saber a tutti i costi, e Saber stessa, la quale deve confrontarsi con uno dei più grandi problemi spirituali umani: il conflitto fra il dovere e l’amore, il dover scegliere fra il suo dovere di sovrano e l’amore che ha per Shiro.
Iniziamo proprio dal personaggio di Shiro. La cosa che più ho amato è stato il suo rapporto con Saber, trattato in maniera molto cavalleresca. La coppia é resa molto bene, anche perché i due hanno tantissima alchimia sin dai primi secondi, (e questo era visibile anche in UBW di cui vi farò un altra recensione), tra l’altro.
Per il resto, gli altri personaggi principali fanno benissimo il loro dovere: Rin, comprimaria sempre presente è fondamentale per aiutare i protagonisti a sopravvivere in tale Guerra; il suo Servant Archer è lasciato in ombra, ma qui gliela si perdona, perché d’altronde sarà più presente su UBW.

Il lato tecnico in Fate/ Stay Night

È qualcosa di ottimo: la grafica è praticamente identica a quello che poi sarà UBW, e se teniamo conto che questa serie è del 2006, i disegni raggiungono una qualità eccellente.
A mio parere però questa serie eccelle su tutte le altre di “Fate” in un solo aspetto: le musiche. Tutte fantastiche, tutte azzeccatissime. Da citare assolutamente ”Unmei no Yoru” e ”Kishi ou no okori”, canzoni che potrei ascoltare in loop all’infinito e sentire brividi come se fosse la prima volta.

Brano Unmei no Yoru

In Conclusione

Quest’anime ha tutto, azione, combattimenti, giochi di potere e intrighi e a coronare il tutto una bella storia d’amore mai banale e smielata. Una serie che consiglio a tutti.

Voi l’avete visto Fate/ Stay Night? Cosa ne pensate? scrivetemelo qui sotto o sulla mia  pagina Facebook.

Per leggere recensioni di altre Anime Cliccate Qui: Anime

Per vedere tutta la serie Fate:

Ordine di visione completo della serie anime Fate

Saga Fate Anime Recensioni:

Saga Fate Manga Recensioni:

Fate Series Collection

Fate Zero Rider Action Figure della Banpresto

Per conoscere il contesto nel quale si muove la serie Fate:

Cos’é il Nasuverse? (Guida completa)

Vi ricordo e che potete continuarmi a seguire su: Non Solo Cosmetici

Mi trovate anche su twitter e su instagram.

Alla prossima 

Pubblicato da nonsolomanga

Sono Claudia, sono una lettrice accanita sin dalla tenera età. Con il tempo ho ampliato l'amore per i libri a quello per i manga nonché anime. Ma sono anche una grande appassionata di film e telefilm e collezionista.

3 Risposte a “Fate/stay night (Anime) Recensione”

  1. Trovo i tuoi articoli sempre fantastici, l’impegno, la grafica, il modo di scrivere, se fossimo in Giappone potremo rientrare in quel fantastico mondo che fa di noi blogger, delle figure di spicco, della società nipponica, saremo dei critici di tutto rispetto, e non derisi come invece accade qua in Italia perchè fondamentalmente le persone sono ignoranti e non vedono al di la dei programmi de La D’Urso e compagnia cantando, ottimo articolo complimenti ben scritto.

  2. Intrighi, battaglie e personaggi dalla sottile psicologia: gli ingredienti ci sono tutti per una storia di lotte e combattimenti appassionante e non banale. Sono molto curiosa di scoprirla e poi di consigliarla.
    Maria Domenica

  3. Grafica bellissima, trama avvincente e personaggi incisivi nella loro psicologia e personalità: questa serie è davvero molto bella.
    Mayad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *