Crea sito

Kokkoku anime recensione

Ciao a tutti.

Oggi voglio parlarvi di una anime breve: Kokkoku. Sia chiaro non è tra quelle serie da vedere assolutamente in quanto pietra miliare dell’animazione, ma per i fan che sono stufi delle solite storie trite e ritrite potrebbero trovare in Kokkoku qualcosa di nuovo.

Kokkoku nasce da un’idea di Seita Horio e serializzato su Morning Two dal 2009 al 2013, adattamento auto conclusivo realizzato dallo studio Geno per la regia di Yoshimitsu Ohashi (director e key animator  di anime come Code Geass – Lelouch of the rebellion R2, Full Metal Alchemist: Brotherhood). Il manga, nominato ai Taisho Awards nel 2011, è tuttora inedito in Italia. La serie anime seinen in dodici episodi intitolata Kokkoku: Moment by moment.

Scheda:

  • Titolo originale: Kokkoku
  • Titolo inglese: Kokkoku: Moment by Moment
  • Nazionalità: Giappone
  • Categoria: Serie TV 
  • Genere: Azione, Crimine, Drammatico, Mistero, Psicologico 
  • Anno: 2018
  • Tratto da: Manga Seinen
  • Stagioni: 1
  • Episodi: 12
  • Stato in patria: completato
  • Disponibile su: Amazon Prime video , link alternativo: streaming

Trama kokkoku:

Juri Yukawa vive con suo nonno pensionato, suo padre e suo fratello entrambi disoccupati, sua sorella, che è una madre single, e suo nipote. Un giorno suo fratello e suo nipote vengono rapiti. Il riscatto deve essere consegnato entro 30 minuti o moriranno entrambi. Juri decide di andare a salvarli da sola, armata di coltello, ma il nonno utilizza uno strano oggetto in suo possesso per fermare il tempo. Ora che tutto è immobile, Juri può correre a salvare i suoi cari con l’aiuto del padre e del nonno. Ma presto scopriranno che non sono gli unici a potersi muovere in quella situazione.

Il tempo è denaro in Kokkoku e non bisogna farselo scappare.

La protagonista è Juri Yukawa, una giovane donna in cerca di lavoro per diventare indipendente e lasciare la famiglia, vive con il nonno pensionato, al fratello (Tsubasa) e al padre (Takafumi), entrambi disoccupati e una sorella,madre single, e suo nipote Makoto.

L’anime ha inizio il giorno in cui suo fratello Tsubasa e il suo nipotino vengono rapiti: i sequestratori chiedono un riscatto, se i soldi non vengono consegnati entro trenta minuti sarebbero morti. Juri è intenzionata a salvarli armata di coltello, intanto viene utilizza una strana pietra per fermare il tempo dal nonno. Juri, suo nonno e suo padre possono così muoversi nella città immobile, per andare a salvare i propri cari.Il colpo di scena è il fatto che loro tre non sono gli unici a muoversi in condizione di “stasi”,quindi abbiamo una prima impressione di un thriller fantascientifico.

Sopravvivenza e collaborazioni temporanee

Il charter design è stabile: i personaggi sono facili da riconoscere e i volti appaiano con un tocco del tempo. I rapporti fra i vari personaggi non vengono mostrati né amicizie né lealtà ma semplicemente un coinvolgimento per la sopravvivenza e strategie temporanee per una collaborazione per uscirne sani e salvi. I personaggi non sono monotoni ma hanno quel pizzico di “vero” per non parlare della protagonista giovane, determinata e attiva.

La grafica della “stasi” è piacevole alla vista, alla luce del tramonto, il tempo viene fermato, e ogni particolare è curato in ogni minimo dettaglio. Il punto principale di questa serie sono proprio i personaggi e l’ambientazione, anche il buon accompagnamento musicale.

Questa serie merita una visione soprattutto da chi ama i gialli e le storie psicologiche, maggiormente per vedere persone ordinarie che si ritrovano in un contesto in cui le regole del gioco sono stravolte.

Voi lo avete visto? Cosa ne pensate? scrivetemelo qui sotto o sulla mia  pagina Facebook.

Per leggere recensioni di altre Anime Cliccate Qui: Anime

Vi ricordo e che potete continuarmi a seguire su: Non Solo Cosmetici

Mi trovate anche su twitter e su instagram.

Alla prossima 🖖

Pubblicato da nonsolomanga

Sono Claudia, sono una lettrice accanita sin dalla tenera età. Con il tempo ho ampliato l'amore per i libri a quello per i manga nonché anime. Ma sono anche una grande appassionata di film e telefilm e collezionista.

Una risposta a “Kokkoku anime recensione”

  1. Ogni tanto mi fai scoprire titoli nuovi, questo è davvero interessante come dici ogni tanto bisogna cambiare e vedere qualcosa di inedito, lieta di aver fatto la conoscenza di Kokkoku sono curiosa ti dirò la mia non appena avrò l’opportunità di vederlo, grazie per questa chicca, e poi il genere mi garba assai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *