Crea sito

The Silence: Film Originale Netflix. Recensione

Ciao a tutti

Oggi torniamo a parlare di film con The Silence, Film Originale Netflix.

The Silence

Scheda The Silence:

  • Regista: John R. Leonetti
  • Attori: Kiernan Shipka, Stanley Tucci, Miranda Otto, Kate Trotter, John Corbett, Kyle Harrison Breitkopf, Dempsey Bryk, Billy MacLellan
  • Sceneggiatura: Carey Van Dyke, Shane Van Dyke
  • Genere: Horror, Thriller
  • Anno: 2019
  • Paese: Germania, USA
  • Fotografia: Michael Galbraith
  • Montaggio: Michele Conroy
  • Musiche: Tomandandy
  • Produzione: Constantin Film, EMJAG Productions
  • Durata: 90 min
  • Distribuzione: Netflix,

Trama The Silence:

Film diretto da John R. Leonetti, è un horror originale Netflix ambientato in un futuro post-apocalittico, nel quale la popolazione del pianeta Terra è stata decimata da una specie di volatili primordiali che cacciano usando il loro udito acuto.
Il film racconta la storia della sedicenne Ally Andrews, che ha perso l’udito a 13 anni, e della sua famiglia che lotta per la sopravvivenza. Il piccolo gruppo di superstiti cerca rifugio fuori città, dove incontra una misteriosa setta e capiscono che i mostri con ali da cui sono braccati, non sono l’unica minaccia da cui devono scappare…

Opinione Personale:

A un anno di distanza dall’uscita di A Quiet Place – Un posto tranquillo opera decisamente più riuscita sia per concept che per messa in scena.
S, ci troviamo di fronte a un’altra apocalisse anomala, nella quale l’unico modo per sopravvivere è rimanere in silenzio per non attirare l’attenzione di inquietanti creature senza vista, ma dall’udito sviluppatissimo.

L’opera in questione è The Silence basato sull’omonimo romanzo di Tim Lebbon del 2015 (che cercherò per leggerlo) di John R. Leonetti (già direttore della fotografia per James Wan e dietro la macchina da presa per Annabelle e Wish Upon), che già aveva in catalogo un proprio prodotto originale dal soggetto simile: Bird Box di Susanne Bier, in cui i personaggi dovevano spostarsi bendati per non incorrere in un pericolo di origine sconosciuta, il colosso americano ci riprova proponendo al suo pubblico un’altra produzione originale in cui uno dei cinque sensi si rivela elemento fondamentale nella lotta per la sopravvivenza da parte del gruppo di protagonisti, tutti membri dello stesso nucleo familiare: The Silence 

Nella ormai solita ambientazione post-apocalittica, una famiglia si trova a cercare la salvezza dopo che un’invasione di fameliche creature volanti, liberata incautamente da una caverna da sprovveduti geologi, infesta l’America. Questi incubi volanti sono ciechi, ma cacciano usando l’udito, costringendo i sopravvissuti a vivere in un costante silenzio.

I protagonisti hanno un rapporto particolare con il silenzio, dato che la figlia maggiore, Allie, in seguito ad un incidente, è diventata completamente sorda. Interpretata da Kiernan Shipka (la nuova Sabrina di Netflix), la ragazzina è in un certo senso la salvezza della famiglia, dato che conoscendo il linguaggio dei segni per comunicare con lei possono dialogare tra loro senza alcun rumore che li possa tradire.

Sin dal prologo, durante il quale viene rivelata la genesi della minaccia, si ha l’impressione di una rappresentazione approssimativa, poi confermata dal susseguirsi sempre più forzato e castrante degli eventi, che evitano di uscire fuori da un sentiero battuto e si affidano ai luoghi comuni del filone, tra gesta di coraggio e di estremo sacrificio e un gruppo di potenziali villain resi folli dalla situazione andata ormai fuori controllo in ogni angolo del Paese.

L’inquietudine e il terrore sono volutamente sacrificati a un’atmosfera che convince solo a tratti e il generale senso di spaesamento vissuto dai personaggi è lo stesso a cui va incontro lo spettatore, non certo nella maniera desiderata.
Il cast prova a migliorare la situazione e soprattutto i due ruoli principali beneficiano dell’impegno infuso da Stanley Tucci e dalla giovane Kiernan Shipka, star delle serie cult Mad Men e Le terrificanti avventure di Sabrina, la quale ha imparato il linguaggio dei segni per prepararsi alla parte con risultati più che apprezzabili.

Voi lo avete già visto? cosa ne pensate? Scrivetemelo qui sotto o sulla mia pagina facebook.

Se volete leggere la recensione di qualche film che ho visto: Film

Mi trovate anche su twitter e su instagram.

E sul mio primo blog: Non solo Cosmetici

Alla prossima 🖖

Pubblicato da nonsolomanga

Sono Claudia, sono una lettrice accanita sin dalla tenera età. Con il tempo ho ampliato l'amore per i libri a quello per i manga nonché anime. Ma sono anche una grande appassionata di film e telefilm e collezionista.

3 Risposte a “The Silence: Film Originale Netflix. Recensione”

  1. Personalmente ritengo che “Un posto tranquillo” sia un film unico nel suo genere, sia per la trama che per il suo sviluppo. Tuttavia darei una possibilità anche a questo film (se pur simile al primo) visto che c’è Stanley Tucci che è tra i miei attori preferiti. 😉

  2. No non l’ho ancora visto, sembra un titolo interessante anche se da un po’ sono spaventata da tutto ciò che viene preso e ambientato in futuro post apocalittico, come se non avessero più idee, d’altro canto l’horror in se non esiste più e si cerca di attirare l’attenzione verso argomenti più di moda, in perfetta linea con gli eventi odierni, ultimamente sono poco incline alle novità, sarà il periodo la tua recensione è fatta bene, ora devo solo decidermi a guardare il film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *