Crea sito

Parliamo di: L’ultimo giro della notte di Michael Connelly.

Ciao a tutti.

Come avete avuto modo di vedere, sto espandendo gli argomenti non limitandomi alla sola cosmetica, ma a tutti gli argomenti che sono di mio interesse e che spero possano interessare anche voi. Quindi oggi mi lancio in qualcosa di nuovo la recensione di un libro: L’ultimo giro della notte di Michael Connelly.

Trama

La polizia di Los Angeles non è stata gentile con Renée Ballard: ex reporter di nera, è entrata in polizia stufa di scrivere di crimini, e impaziente di risolverne qualcuno, e in poco tempo è diventata detective alla Omicidi.

Ma poi qualcosa è andato storto.

E adesso la detective Ballard è relegata al turno di notte, insieme al collega Jenkins, a godersi dagli scomodissimi posti in prima fila quello che in polizia chiamano “l’ultimo spettacolo”.

Ciò che di peggio la notte losangelina ha da offrire.

Qualunque cosa accada, però, alle sette del mattino il turno finisce: l’ultimo giro di ruota della notte non consente mai ai detective dell'”ultimo spettacolo” di vedere un crimine risolto, di seguire un caso fino alla fine.

E così anche questa notte. Un travestito picchiato selvaggiamente, trovato sul lungomare in punto di morte; una cameriera aspirante attrice freddata sul pavimento del Dancers, un locale di Hollywood.

Ballard e Jenkins sono subito sulle scene del crimine. Ma stavolta Renée, che non è famosa per l’amore delle regole, decide di fregarsene delle procedure: perché dietro i due crimini ha intravisto più che un casuale scoppio di violenza.

In una Los Angeles nera come non mai, Michael Connelly ambienta una nuova, maestosa storia, intrecciando più casi e soprattutto presentandoci un nuovo personaggio – destinato a incontrarsi presto anche con Harry Bosch -, una detective tosta, solitaria e dalla corazza durissima.

Una che non ha nessuna intenzione di mollare.


Impressioni personali

Michael Connelly che difficilmente mi delude e ogni volta che sta per uscire un suo libro parte il preordine.

Ballard e Jenkins sono due poliziotti lavorano alla divisione Hollywood nel turno di notte, soprannominato: l’ultimo spettacolo.

Quando di notte avviene un crimine, loro arrivano sul posto svolgono la prima indagine e  decidono a che divisione va affidato il caso.

Per Ballard e Jenkins il lavoro finisce li, non possono indagare, né scoprire il colpevole tocca alla divisione competente.

Se a Jenkins questo va bene a Ballard no, lei vorrebbe indagare e scoprire il colpevole. Prima lavorava alla sezione rapine e omicidi con il collega Chastain ma purtroppo è stata “declassata ” al turno di notte, quando due anni prima, ha sporto un reclamo al tenente Olivas e gli affari interni hanno concluso che il reclamo era infondato.
Purtroppo è risultato infondato in quanto Chastain non aveva confermato il comportamento del tenente, nonostante un testimone…
E’ in una notte qualuncue per Ballard e Jenkis, sono di turno quando ricevono una telefonata: una signora denuncia che le hanno rubato la carta di credito, per Ballard l’ha persa quando ha pagato la spesa….ma le indagini  diranno che c’ è sotto altro….

La seconda telefonata riguarda un’aggressione molto violenta avvenuta sulla passeggiata dei transgender.

La vittima è Ramona Ramone è un transgender, nome vero Ramon Gutierrez…

Ramona Prima di andare in coma sussurra a Ballard: ‘la casa capovolta”.
La terza telefonata è di una sparatoria avvenuta in un club.

A capo di questa indagine c’è Olivas…
Ballard inizia ad indagare,  qualcosa non le torna.

Ballard quando risolve il caso della carta di credito, riceve una telefonota da parte di Jenkins che le porge le condoglianze,Chastain è morto.

Sembra un’esecuzione, gli hanno sparato quando stava scendendo dall’auto nel garage di casa…

Da questo momento in poi per Ballard inizia una corsa adrenalinica, per scoprire chi ha ucciso il suo ex collega Chastain e noi mentre leggiamo ci poniamo tante domande, chi ha ucciso Chastain? E perché? Chi vuol far del male a Ballard?

Per rispondere a queste domande non vi rimane altro che leggere: L’ultimo giro della notte di Michael Connelly…ne resterete catturati.

É un libro le cui pagine scorrono fluide tra le dita, catturando per intero l’attenzione di chi lo legge senza mai annoiare. (io ho preso la versione ebook)

  • Editore: Piemme
  • Prezzo cartaceo : € 19,90
  • Prezzo ebook: € 10,99
  • Pagine: 396
  • Genere: Thriller

Voi lo avete letto? vi é piaciuto? Scrivetemelo qui sotto o sulla mia pagina facebook. 

Mi trovate anche su twitter e su instagram.

E sul mio primo blog: Non solo Cosmetici

🖖

Alla prossima

Pubblicato da nonsolomanga

Sono Claudia, sono una lettrice accanita sin dalla tenera età. Con il tempo ho ampliato l'amore per i libri a quello per i manga nonché anime. Ma sono anche una grande appassionata di film e telefilm e collezionista.

Una risposta a “Parliamo di: L’ultimo giro della notte di Michael Connelly.”

  1. Interessante i polizieschi come genere mi mancano, l’autore mi ha sempre molto incuriosita, e sono indecisa se sceglierlo come prossimo lbro da aggiungere alla mia già lunga lista di libri da recuperare, intanto lo aggiungo e poi ti faccio sapere, bella recensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *