Crea sito

Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi

Ciao a tutti.

Oggi torno a parlarvi di un mio grande amore, la lettura con Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi.

Donato Carrisi.

 È nato nel 1973 a Martina Franca e vive a Roma. Dopo aver studiato giurisprudenza, si è specializzato in criminologia e scienza del comportamento. È regista oltre che sceneggiatore di serie televisive e per il cinema. È una firma del Corriere della Sera ed è l’autore dei romanzi internazionali (tutti pubblicati da Longanesi) Il suggeritoreIl tribunale delle animeLa donna dei fiori di cartaL’ipotesi del maleIl cacciatore del buioIl maestro delle ombreL’uomo del labirintoLa ragazza nella nebbia, dal quale ha tratto il film omonimo.

Trama Il gioco del suggeritore

La chiamata al numero della polizia arriva verso sera da una fattoria isolata, a una quindicina di chilometri dalla città. A chiedere aiuto è la voce di una donna, spaventata. Ma sulla zona imperversa un violento temporale, e la prima pattuglia disponibile riesce a giungere soltanto ore dopo. Troppo tardi. Qualcosa di sconvolgente è successo, qualcosa che lascia gli investigatori senza alcuna risposta possibile – soltanto un enigma. C’è un’unica persona in grado di svelare il messaggio celato dentro al male, ma quella persona non è più una poliziotta. Ha lasciato il suo lavoro di cacciatrice di persone scomparse e si è ritirata a vivere un’esistenza isolata in riva a un lago, con la sola compagnia della figlia Alice. Tuttavia, quando viene chiamata direttamente in causa, Mila Vasquez non può sottrarsi. Perché questa indagine la riguarda da vicino. Più di quanto lei stessa creda. Ed è così che comincia a prendere forma un disegno oscuro, fatto di incubi abilmente celati e di sfide continue. Il male cambia nome, cambia aspetto, si nasconde nelle pieghe fra il mondo reale e quello virtuale in cui ormai tutti trascorriamo gran parte della nostra vita, lasciando tracce digitali impossibili da cancellare. È un gioco, ed è soltanto iniziato. Perché lui è sempre un passo avanti. A dieci anni dall’esordio con il bestseller internazionale Il suggeritore, la sfida ricomincia…

Opinione personale

“Cercare un bambino scomparso era come seguire un arcobaleno nero. Alla fine non c’era ad attenderti una pignatta d’oro, ma solo un mostro silenzioso, ingordo di sangue e d’innocenza”.

Dieci anni dopo la pubblicazione di “Il suggeritore”, Carrisi ci propone un ritorno del suo cattivo per eccellenza.
“Il gioco del suggeritore” è un thriller trascinate che si beve letteralmente.
Scritto come un fiume tumultuoso che scorre velocemente, rende la lettura così avvincente che è impossibile staccarsi. La trama è piena di sorprese, di capovolgimenti, un gioco di specchi dove tutto è vero ed illusorio allo stesso tempo, dove la verità è nascosta dietro ciò che il cuore e la mente vogliono vedere, per proteggersi da ciò che, senza filtri, risulta inaccettabile.

I libri con protagonista Mila Vasquez (e, per certi versi, anche con il coprotagonista Simon Berish) si stanno rivelando tutti uno più cupo e criptico dell’altro… e questo nuovo capitolo non fa eccezioni: è più drammatico dei precedenti. Tutto ruota intorno ad un gioco online anche se poi, ma questo lo scopriremo solo strada facendo, smaschererà un gioco ad incastri con Mila che dovrà rincorrere i fantasmi del suo (oscuro e tragico) passato. Ancora una volta, la prosa (e con essa la tecnica narrativa) di Donato Carrisi è sublime ed a tratti davvero ipnotica, ed il tema trattato (la realtà virtuale e l’uso, buono o cattivo, che se ne fa) è quanto di più attuale si possa chiedere. Bellissimo il finale… anche, e soprattutto, perché lascia aperta una porta per un successivo libro su Mila Vasquez.

In conclusione:

Il gioco del suggeritore: Amo i libri di Carrisi, trovo che sia uno scrittore straordinario, ma ritengo che questo libro in alcuni punti non sia proprio ben riuscito. Un pò troppo surreale e, per quanto mi piaccia la “saga” di Mila Vasquez, Ma consiglio comunque la lettura se avete cominciato questa saga, perché sarà un tassello sicuramente importante per il prossimo libro.

Voi lo avete letto? vi é piaciuto? Scrivetemelo qui sotto o sulla mia pagina facebook. 

Vi ricordo e che potete continuarmi a seguire su: Non Solo Cosmetici

Se volete leggere altre recensioni riguardati dei libri cliccate qui: Recensioni libri

Mi trovate anche su twitter e su instagram.

Alla prossima.


Pubblicato da nonsolomanga

Sono Claudia, sono una lettrice accanita sin dalla tenera età. Con il tempo ho ampliato l'amore per i libri a quello per i manga nonché anime. Ma sono anche una grande appassionata di film e telefilm e collezionista.

10 Risposte a “Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi”

  1. Ho una lista lunghissima di libri da leggere, ma il film ‘La ragazza nella nebbia’ mi è piaciuto, dunque aggiungo anche ‘Il gioco del suggeritore’. Oplà!

  2. La copertina mi ha incuriosita in questo periodo ho davvero un sacco di cose da leggere, però sono anche alla ricerca di materiale nuovo su cui poter riflettere e magari trovare quel qualcosa di nuovo che ti intriga e ti spinge a indagare a fondo, sia che si tratti di noi stessi o qualcosa su cui studiare per trovare la nostra vena ispiratrice leggere è sempre il miglior modo per scoprire nuove realtà editoriali interessanti, articolo interessante molto bene

  3. la trama è avvincente proprio come piace a me, la suspence, i luoghi e il mistero è quello che cattura sempre la mia attenzione e mi fa vivere quell’esperienza in prima persona mentre leggo un libro. Sicuramente da mettere in lista tra quelli da leggere

  4. una trama che suscita tutto il mio interesse, proprio il genere che stavo cercando

  5. Io non ho ancora letto nulla di Carrisi ma la recensione mi ha davvero incuriosita. Il genere thriller mi appassiona tanto e credo proprio che la saga di Mila presente sia in questo libro che nel suo ‘capostipite’ non mi deluderà.
    Maria Domenica

  6. Questo l’ho comprato e appena termino di leggere la saga dei Medici tocca al Suggeritore …e leggendo le tue opinioni non vedo l’ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *